VISITA AL PONTEFICE DELEGAZIONI BULGARIA E MACEDONIA

CITTA’ DEL VATICANO, 24 MAG. 2007 (VIS). Alle 11:00 di questa mattina, il Santo Padre Benedetto XVI ha ricevuto in Vaticano il Signor Georgi Pirinski, Presidente del Parlamento della Repubblica di Bulgaria, ed alle 11:30, il Signor Liubisha Georgievski, Presidente del Parlamento della ex-Repubblica Jugoslava di Macedonia, con le rispettive Delegazioni, giunti a Roma in occasione delle celebrazioni nella memoria liturgica dei Santi Cirillo e Metodio.

  Rivolgendosi alla Delegazione della Bulgaria, il Papa ha detto che con la presente visita, la Nazione bulgara esprime il desiderio “di riaffermare le proprie tradizioni europee, profondamente impregnate di valori evangelici. Certo, data la sua origine, la storia della Bulgaria precede la rivelazione cristiana. È, però, indubitabile che nel Vangelo la Nazione ha trovato una sorgente di valori, capace di rafforzare la cultura, l’identità e il genio tipico del popolo”.

  “Dopo la triste e dura dominazione comunista” – ha proseguito il Pontefice – “la Bulgaria è oggi protesa verso una piena integrazione con le altre Nazioni europee. (…) È mio fervido auspicio che i fondamenti culturali e spirituali presenti nella società bulgara continuino ad essere coltivati non soltanto nel territorio della Repubblica, ma con il suo valido contributo possano essere difesi e proposti anche in quei Consessi di cui essa è ormai autorevole protagonista. Auspico, in particolare, che la Bulgaria ed il suo Popolo conservino e promuovano quelle virtù cristiane che discendono dagli insegnamenti dei Santi Cirillo e Metodio, ancor oggi quanto mai attuali e necessari”.

  Nell’Udienza al Presidente del Parlamento della ex-Repubblica Jugoslava di Macedonia, il Santo Padre ha affermato: “Nel rivolgervi il mio più cordiale benvenuto, faccio mio l’auspicio da voi manifestato, che venga cioè non soltanto condiviso il patrimonio spirituale di cui voi siete eredi, ma che alla vostra peculiare identità sia riservata la dovuta e da voi attesa considerazione da parte degli altri Popoli europei a voi vicini per tradizione e per cultura”.

  “Il mio augurio cordiale” – ha concluso il Pontefice – “è che possiate conservare sempre fedelmente l’eredità dei vostri due Santi Protettori, così che la vostra voce, tanto in campo civile quanto in quello religioso, possa essere ascoltata e tenuta nella giusta considerazione”.
AC/CIRILLO:METODIO/BULGARIA:MACEDONIA               VIS 20070524 (370)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: