UGUAGLIANZA E COMPLEMENTARIETÀ UOMINI E DONNE

CITTA’ DEL VATICANO, 9 MAR. 2007 (VIS). L’Arcivescovo Celestino Migliore, Osservatore Permanente della Santa Sede presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite, è intervenuto ieri  a New York, alla 61ma Sessione dell’Assemblea Generale dell’O.N.U., in merito ad un Dibattito Informale Tematico relativo alla promozione dell’uguaglianza di genere e all’attribuzione delle piene prerogative alle donne”.

  L’Arcivescovo Migliore ha affermato che: “La legittima ricerca dell’uguaglianza fra uomini e donne ha raggiunto risultati positivi nell’area dell’uguaglianza dei diritti. Tale ricerca deve essere accompagnata dalla consapevolezza che l’uguaglianza va di pari passo, senza mettere in pericolo, ancor meno contraddire, il riconoscimento della diversità e complementarietà fra uomini e donne. Senza tale riconoscimento la lotta per l’uguaglianza non sarebbe autentica”.

  “Spesso si minimizza la differenza fisica, mentre si ritiene di primaria importanza la dimensione puramente culturale. Questa mancanza di chiarezza ha un impatto sulla stabilità della società e della famiglia, e, non ultimo, sulla qualità dei rapporti fra uomini e donne. L’uguaglianza fra donne e uomini e l’attribuzione della pienezza di prerogative alle donne, si raggiungere quando si riconoscono ed evidenziano le differenze fra i sessi come complementari e l’elemento culturale di genere è inteso nel suo proprio contesto”.

  “L’attribuzione delle piene prerogative alle donne” – ha proseguito il Presule – “significa affrontare le pratiche discriminatorie che escludono le donne dai processi decisionali, spesso causati o aggravati da discriminazioni basate sulla razza, etnia, religione e stato sociale della donna”.

  L’Arcivescovo Migliore ha sottolineato, inoltre, che il sistema del microcredito contribuisce all’arricchimento della donna ed in merito ha ricordato che l’Agenzia “Catholic Relief Services” opera in 99 paesi in tutto il mondo. “Attualmente i programmi sono operativi in almeno 30 paesi, con oltre 850.000 clienti, dei quali quasi il 75% sono donne”.

  “Studi hanno dimostrato quanto il microcredito abbia contribuito ad un ampio miglioramento della condizione della donna, che ha conquistato maggiore rispetto da parte degli uomini ed il riconoscimento della società dell’importanza del suo contributo”.

  Il Nunzio Apostolico ha concluso il suo intervento sottolineando che: “L’educazione per le donne in particolare rimane il mezzo fondamentale per raggiungere l’uguaglianza fra i sessi e l’attribuzione delle piene prerogative alle donne per offrire il loro pieno contribuito alla società”.
DELSS/DONNE/O.N.U.:MIGLIORE                       VIS 20070309 (380)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: