MESSAGGIO MILLENARIO NASCITA SAN PIER DAMIANI

CITTA’ DEL VATICANO, 21 FEB. 2007 (VIS). Oggi è stato reso pubblico un Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI al Padre Guido Innocenzo Gargano, Superiore del Monastero di San Gregorio al Celio (Roma), e a tutti i Membri dell’Ordine dei Camaldolesi, in occasione della celebrazione del millenario della nascita di San Pier Damiani.

  Nel Messaggio, datato 20 febbraio, il Santo Padre scrive che tale ricorrenza: “costituisce un’occasione quanto mai opportuna per approfondire gli aspetti caratterizzanti della sua poliedrica personalità di studioso, di eremita, di uomo di Chiesa, ma soprattutto di innamorato di Cristo”.

  “San Pier Damiani” – scrive ancora il Pontefice  – “fu anzitutto un eremita, anzi l’ultimo teorizzatore della vita eremitica nella Chiesa latina, nel momento stesso in cui si consumava lo scisma tra Oriente e Occidente”.

  Ricordando che per questo grande Santo “la vita eremitica costituisce un forte richiamo per tutti i cristiani al primato di Cristo e alla sua signoria”, Papa Benedetto XVI sottolinea che egli “si rese disponibile a muoversi dall’eremo per recarsi dovunque si rendesse necessaria la sua presenza per mediare fra contendenti, fossero essi ecclesiastici, monaci o semplici fedeli”.

  “Dopo ogni missione ecclesiastica rientrava però nella pace dell’eremo di Fonte Avellana e, libero da ogni ambizione, giunse persino a rinunziare definitivamente alla dignità cardinalizia per non allontanarsi dalla solitudine eremitica, cella della sua esistenza nascosta in Cristo”.

  Il Papa ricorda inoltre che: “San Pier Damiani fu, infine, l’anima della ‘Riforma gregoriana’, che segnò il passaggio dal primo al secondo millennio, e della quale San Gregorio VII rappresenta il cuore e il motore”.

  “Con la penna e la parola egli si rivolgeva a tutti: ai suoi confratelli eremiti domandava il coraggio d’una donazione radicale al Signore che si avvicinasse il più possibile al martirio; dal Papa, dai Vescovi e dagli ecclesiastici di alto rango esigeva un evangelico distacco da onori e privilegi nel compimento delle loro funzioni ecclesiali; ai sacerdoti ricordava l’ideale altissimo della loro missione, da esercitare coltivando la purezza dei costumi e una reale povertà personale”.

  “In un’epoca segnata da particolarismi e incertezze”, San Pier Damiani trasmise ai suoi contemporanei “La consapevolezza che solo attraverso una costante tensione armonica tra due poli fondamentali della vita – la solitudine e la comunione – può svilupparsi un’efficace testimonianza cristiana.” – ha concluso Papa Benedetto XVI – “Non è forse valido anche per il nostro tempo questo insegnamento? Formulo volentieri l’auspicio che la celebrazione del Millenario della sua nascita contribuisca non solo a riscoprirne l’attualità e la profondità del pensiero e dell’azione, ma sia anche occasione propizia per un rinnovamento spirituale personale e comunitario, ripartendo costantemente da Gesù Cristo, ‘lo stesso ieri, oggi, sempre’ (Eb 13,8)”.
MESS/SAN PIER DAMIANI/GARGANO                       VIS 20070221 (450)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: