LETTERE CREDENZIALI AMBASCIATORE ROMANIA SANTA SEDE

CITTA’ DEL VATICANO, 20 GEN. 2007 (VIS). Questa mattina il Santo Padre ha ricevuto il Signor Marius Gabriel Lazurca, nuovo Ambasciatore di Romania presso la Santa Sede, in occasione della presentazione delle Lettere Credenziali.

All’inizio del suo discorso il Papa ha affermato che la Santa Sede ha accolto con soddisfazione l’ammissione della Romania nell’Unione Europea ed ha posto in rilievo la “antica tradizione cristiana” della Nazione, esprimendo l’auspicio che essa possa apportare il suo “contributo originale all’edificio europeo, affinché questo non sia unicamente una potenza economica e un grande mercato di beni di consumo, ma trovi un nuovo slancio politico, culturale e spirituale, in grado di costruire un futuro promettente per le nuove generazioni”.

“Da anni” – ha proseguito Papa Benedetto XVI – “il suo Paese è impegnato in una profonda opera di rinnovamento della società, con l’obiettivo di curare le ferite del passato e permettere a tutti di godere delle libertà fondamentali e di beneficiare del progresso economico e sociale. (…) È ugualmente importante” – ha ribadito il Pontefice – “garantire a tutti un giusto accesso ad una giustizia indipendente e trasparente, in grado di lottare efficacemente contro coloro che non rispettano il bene comune e che stravolgono le leggi per il proprio profitto. In tale prospettiva, auspico una rinnovata attenzione alle famiglie più povere, affinché possano educare i propri figli nella dignità”.

Il Papa si è rallegrato per “i progressi compiuti dal governo nella delicata gestione della restituzione dei beni confiscati alle comunità religiose” ed ha auspicato anche che “le norme che regolano la libertà religiosa, che è una libertà fondamentale, siano pienamente rispettate, in particolare per quanto concerne la Chiesa greco-cattolica”.

Assicurando la disponibilità della Chiesa cattolica a studiare con le Autorità competenti il modo di superare le eventuali difficoltà che potessero emergere nei rapporti reciproci, Benedetto XVI ha espresso la sua “preoccupazione” riguardante il progetto di costruire accanto alla Cattedrale di San Giuseppe a Bucarest un imponente edificio di 19 piani ed ha ricordato che l’Arcivescovo di Bucarest ha ripetutamente presentato diverse istanze alle competenti Autorità dello Stato “al fine di preservare il patrimonio storico ed i valori di fede che essa rappresenta, non solo per la comunità cattolica, ma per tutta la popolazione rumena”.

Il Santo Padre ha pregato l’Ambasciatore di trasmettere i suoi saluti a Sua Beatitudine Teoctist, Patriarca Ortodosso di Romania ed ha formulato voti affinché “i fedeli cattolici ed ortodossi continuino ad intrattenere rapporti fraterni nella vita quotidiana e, promuovano, a tutti i livelli, occasioni di dialogo. Auspico in particolare che l’Incontro ecumenico europeo, che deve aver luogo a Sibiu nel settembre prossimo, costituisca una tappa importante su questo cammino intrapreso insieme verso l’unità”.

Rivolgendo infine un particolare saluto alla comunità cattolica di Romania, il Papa ha detto: “So che i fedeli cattolici prendono parte attiva alla vita del paese, in particolare sul piano spirituale e sociale e li incoraggio vivamente a testimoniare con coraggio il ruolo insostituibile della famiglia nella società”.
CD/LETTERE CREDENZIALI/ROMANIA:LAZURCA VIS 20070122 (490)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: