PERCORRERE SENZA SCORAGGIARSI CAMMINO UNITÀ CRISTIANI

CITTA’ DEL VATICANO, 17 GEN. 2007 (VIS). La Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani, che ha inizio domani, è stata il fulcro della catechesi del Santo Padre Benedetto XVI per l’Udienza Generale di oggi tenutasi nell’Aula Paolo VI con la partecipazione di oltre seimila persone.

“L’unità” – ha detto il Pontefice – “è dono di Dio e frutto dell’azione del suo Spirito. Per questo è importante pregare. Più ci avviciniamo a Cristo convertendoci al suo amore, più ci avviciniamo anche gli uni agli altri”.

Ricordando che il tema proposto quest’anno alla riflessione per la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani è tratto dal Vangelo di Marco “Fa udire i sordi e fa parlare i muti”, il Santo Padre Benedetto XVI ha spiegato che esso: “mettendo in luce due aspetti della missione di ogni comunità cristiana – l’annuncio del Vangelo e la testimonianza della carità – sottolinea anche quanto sia importante tradurre il messaggio di Cristo in concrete iniziative di solidarietà. Ciò favorisce il cammino dell’unità, perchè si può dire che ogni sollievo, pur piccolo, che i cristiani recano insieme alla sofferenza del prossimo, contribuisce a rendere più visibile anche la loro comunione e la loro fedeltà al comando del Signore”.

“Il cammino dell’unità resta certamente lungo e non facile” – ha sottolineato il Papa – “occorre tuttavia non scoraggiarsi e continuare a percorrerlo contando in primo luogo sul sicuro sostegno di Colui che, prima di partire per il cielo, ha promesso ai suoi ‘ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo'”, ed ha aggiunto: “Ho potuto avvertire quanto sia sentito il desiderio dell’unità negli incontri che ho avuto con vari rappresentanti di Chiese e Comunità ecclesiali lungo questi anni, e, in modo molto commovente, nella recente visita al Patriarca Ecumenico Bartolomeo I, ad Istanbul, in Turchia”.

Il Papa ha parimenti ricordato che oggi, in alcuni Paesi, tra cui l’Italia, si celebra la Giornata di riflessione ebraico-cristiana ed ha citato alcuni momenti culminanti del “rapporto di reciproca amicizia” tra la comunità cristiana e quella ebraica che si è sviluppato positivamente dopo il Concilio Vaticano II e dopo la visita del Servo di Dio Giovanni Paolo II alla Sinagoga Maggiore di Roma nell’aprile 1986.

La Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani si concluderà il 25 gennaio prossimo con la Celebrazione dei Vespri presieduti dal Santo Padre nella Basilica di San Paolo fuori le Mura, alla quale parteciperanno Rappresentanti di altre Chiese e comunità cristiane presenti a Roma.
AG/UNITÀ CRISTIANI/… VIS 20070117 (420)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: