IMPEGNARSI A COSTRUIRE LA "DIMORA DI DIO CON GLI UOMINI"

CITTA’ DEL VATICANO, 10 DIC. 2006 (VIS). A mezzogiorno il Santo Padre Benedetto XVI si è affacciato alla finestra del suo studio nel Palazzo Apostolico Vaticano per recitare l’Angelus con i fedeli ed i pellegrini convenuti in Piazza San Pietro.

  Il Papa ha ricordato di aver avuto la gioia di dedicare una nuova chiesa parrocchiale, intitolata a Maria Stella della Evangelizzazione, nel quartiere del Torrino Nord di Roma ed ha detto: “È un avvenimento che, (…), acquista un significato simbolico all’interno del tempo liturgico dell’Avvento, mentre ci prepariamo a celebrare il Natale del Signore. In questi giorni la liturgia ci ricorda costantemente che ‘Dio viene’ a visitare il suo popolo, per dimorare in mezzo agli uomini e formare con loro una comunione di amore e di vita, cioè una famiglia”.

  “La chiesa-edificio è segno concreto della Chiesa-comunità, formata dalle ‘pietre vive’ che sono i credenti” – ha spiegato il Pontefice – “immagine tanto cara agli Apostoli. San Pietro e San Paolo mettono in risalto come la ‘pietra angolare’ di questo tempio spirituale sia Cristo e che, stretti a Lui e ben compatti, anche noi siamo chiamati a partecipare all’edificazione di questo tempio vivo. Se dunque è Dio che prende l’iniziativa di venire ad abitare in mezzo agli uomini, ed è sempre Lui l’artefice principale di questo progetto, è vero anche che Egli non vuole realizzarlo senza la nostra attiva collaborazione. Pertanto, prepararsi al Natale significa impegnarsi a costruire la ‘dimora di Dio con gli uomini’ (…). Alla fine dei tempi, essa sarà completata e sarà la ‘Gerusalemme celeste'”

  “L’Avvento ci invita a volgere lo sguardo verso la ‘Gerusalemme celeste’, che è il fine ultimo del nostro pellegrinaggio terreno. Al tempo stesso, ci esorta ad impegnarci con la preghiera, la conversione e le buone opere, ad accogliere Gesù nella nostra vita, per costruire insieme a Lui questo edificio spirituale del quale ognuno di noi – le nostre famiglie e le nostre comunità – è pietra preziosa”.

  Al termine della recita dell’Angelus, il Santo Padre ha espresso la sua viva preoccupazione per la situazione in Medio Oriente “dove a spiragli di soluzione delle crisi che travagliano la regione si alternano tensioni e difficoltà che fanno temere nuove violenze”.

  “Una speciale menzione merita il Libano, sul cui suolo, oggi come ieri, sono chiamati a ‘vivere insieme uomini differenti sul piano culturale e religioso, per edificare una nazione di ‘dialogo e di convivenza’ e per concorrere al bene comune” – ha detto Benedetto XVI citando l’Esortazione Apostolica post-sinodale di Giovanni Paolo II, ‘Una speranza nuova per il Libano’ – “Condivido perciò, di fronte ai recenti avvenimenti, le forti apprensioni espresse dal Patriarca, Sua Beatitudine il Signor Cardinale Nasrallah Boutros Sfeir, e dai Vescovi maroniti nel Comunicato che hanno reso pubblico mercoledì scorso”.

  “Insieme a loro, chiedo ai libanesi e ai loro responsabili politici di avere a cuore esclusivamente il bene del Paese e l’armonia tra le sue comunità,” – ha proseguito il Pontefice riferendosi al medesimo Documento – “ispirando il loro impegno a quell’unità che è responsabilità di tutti e di ciascuno e richiede sforzi pazienti e perseveranti, insieme a un dialogo fiducioso e permanente”.

  “Auspico anche che la Comunità internazionale” – ha concluso Benedetto XVI -“aiuti ad individuare le urgenti soluzioni pacifiche ed eque necessarie per il Libano e per l’intero Medio Oriente, mentre invito tutti alla preghiera in questo grave momento”.
ANG/AVVENTO:LIBANO/…                           VIS 20061211 (580)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: